IT CGV
Contattaci
Informazioni pratiche

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DEI SOGGIORNI
E DEI PACCHETTI TURISTICI

PREMESSA

I-/ Definizioni

Weekendesk: indica i soggiorni e i pacchetti turistici proposti da Weekendesk.

Partner: indica il fornitore selezionato da Weekendesk che effettua la prestazione nei confronti del Beneficiario.

Prodotto: indica i soggiorni e i forfait turistici proposti da Weekendesk presso un qualsiasi Partner selezionato.

Beneficiario: indica la persona che usufruirà del soggiorno o del pacchetto turistico.

Cliente: indica la persona che prenota il Prodotto, fermo restando che il Cliente può essere, oppure no, il Beneficiario della prestazione a seconda che sia lui stesso a beneficiare in prima persona di tale soggiorno o pacchetto turistico o ne assegni invece il godimento a terzi.

Parte(i): indica Weekendesk e/o il Cliente

Sito: indica il sito http://www.weekendesk.it

II-/

Le prestazioni illustrate sul sito weekendesk.it sono proposte dalla società Weekendesk in termini di vendita di Soggiorni e di Pacchetti turistici.

Ciascuna delle prestazioni proposte è soggetta alle corrispondenti Condizioni generali di Vendita.

Nel presente regolamento vengono specificate le Condizioni generali di Vendita di 
Weekendesk con riferimento alla vendita di soggiorni e pacchetti turistici, materia disciplinata dal Decreto n° 94-490 del 15 giugno 1994, recante attuazione dell’articolo 31 della Legge n° 92-645 del 13 luglio1992 che regola le condizioni d’esercizio delle attività concernenti l’organizzazione e la vendita di viaggi o di soggiorni

Il Sito presenta i soggiorni e i pacchetti turistici proposti da Weekendesk,  società a responsabilità limitata con capitale sociale di 10.000 euro, la cui sede legale è sita a Courbevoie, 19-21, avenue Dubonnet, iscritta al Registro delle Imprese di Nanterre con numero RCS 482 380 888.
Weekendesk è titolare di una licenza di agente di viaggio rilasciata dal Ministero del Turismo con numero LI 092 08 0005.

La invitiamo a leggere integralmente e con attenzione le presenti Condizioni generali di Vendita che definiscono i termini e le condizioni in base ai quali 
Weekendesk mette a sua disposizione su internet i propri Prodotti, passando poi alle condizioni d'utilizzo del Sito.

Le presenti Condizioni Generali di Vendita si intendono in vigore a decorrere dal 14/09/2009. Esse annullano e sostituiscono tutte le precedenti versioni delle stesse. Si applicano quale che sia la modalità di trasmissione dell’ordine, sia in caso di prenotazioni on line, eseguite direttamente sul Sito, sia in caso di prenotazioni telefoniche (al numero 
06 96 700 011  [chiamata a tariffa ordinaria] dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 22.00, Sabato e domenica dalle 9.00 alle 19.00).


Le presenti Condizioni si applicano con esclusione di qualsiasi altra condizione, in particolare di quelle in vigore per la vendita nelle agenzie.

Weekendesk si riserva il diritto di modificare le presenti Condizioni generali di Vendita in qualsiasi momento, senza preavviso, fermo restando che l’ordine del Cliente, confermato da Weekendesk, in conformità alle disposizioni definite qui di seguito, è regolato dalle Condizioni generali di Vendita in vigore al momento della trasmissione dell’ordine.

Ciascuno dei Clienti dichiara, ai sensi dell’articolo 1124 del Codice civile, di avere la capacità legale per negoziare il contratto e utilizzare il Sito, in conformità alle Condizioni generali di Vendita e di utilizzazione del Sito.

Ciascuna delle prestazioni proposte è soggetta alle corrispondenti Condizioni generali di Vendita, segnatamente in termini di condizioni meteorologiche, di limiti d’età e d’idoneità fisica (donne incinte…) del o dei Beneficiari(o) per quanto riguarda le attività (le Condizioni generali di Vendita del partner sono disponibili su semplice richiesta presso le strutture del Partner).

ARTICOLO 1: PROCEDURA DI TRASMISSIONE DELL’ORDINE E DI PERFEZIONAMENTO DEL CONTRATTO

Può trasmettere i suoi ordini di soggiorni o di pacchetti turistici:

  • direttamente su Internet, collegandosi al Sito web: www. weekendesk.it,
  • per telefono: al numero 06 96 700 011 [chiamata a tariffa ordinaria] dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 22.00, Sabato e domenica dalle 9.00 alle 19.00

Le informazioni contenute sul Sito, in particolare atttinenti al dettaglio dei vari soggiorni e pacchetti turistici proposti nonché al dettaglio dell’ordine presentato dal Cliente,  rappresentano l’informazione preliminare, così come definita all’articolo L. 211-8 del Codice del turismo.

La procedura di effettuazione degli ordini sul Sito si articola nello specifico nelle seguenti fasi:

  • Collegandosi al Sito, può selezionare il o i Prodotto(i) di suo gradimento. Effettuando tale selezione viene automaticamente attivata la funzione di ricerca presso il database allo scopo di verificare in tempo reale la disponibilità del Prodotto prescelto,
  • Una volta selezionato il Prodotto di suo gradimento, otterrà un riepilogo del suo ordine, contenente gli estremi della sua prenotazione, il prezzo del Prodotto prescelto, le sue generalità, il suo metodo di pagamento e con cui potrà controllare i dettagli del suo ordine e in tal modo effettuare le eventuali opportune modifiche prima della conclusione del contratto definitivo,
  • Il suo  «primo click» determinerà la registrazione del suo ordine, su riserva di aver manifestato in forma esplicita il consenso alle presenti Condizioni generali di Vendita,
  • Tuttavia, tale ordine risulterà registrato definitivamente solo con la sua ultima convalida, da esprimersi con un suo «secondo click».

In caso di pagamento con carta di credito: tale «secondo click» coinciderà con la registrazione delle sue coordinate bancarie. Ciononostante il contratto si intenderà definitivamente perfezionato soltanto all’atto di accettazione del pagamento da parte della sua banca.

  • A seguito dalla convalida finale del suo ordine da parte di Weekendesk, le invieremo un messaggio di posta elettronica a conferma del suo ordine, contenente un riepilogo di tutti gli elementi relativi allo stesso. È tenuto a stamparlo e a conservarlo perché tale copia le sarà richiesta al suo arrivo nella località di soggiorno o al momento di ricevere la prestazione. Inoltre, essa costituirà un documento di attestazione del suo ordine con valore di prova.
  • Conseguentemente, è tenuto ad accertarsi della correttezza dei suoi estremi, permettendo in tal modo l’invio della conferma del suo ordine. In caso di errori da parte sua nell’inserimento delle coordinate, dovrà farsi carico in via esclusiva del mancato recapito di tale conferma e sarà tenuto a contattare il servizio Clienti di Smarholiday secondo le condizioni stabilite nell’Articolo 8.

ARTICOLO 2: PREZZI E CONDIZIONI DEL REGOLAMENTO

Articolo 2.1: Prezzo

Il prezzo del Prodotto che appare nel nostro sito web è il prezzo in vigore nel momento della prenotazione e corrisponde al prezzo del Prodotto (con tasse incluse) e, in alcuni casi, con il costo di prenotazione. Con la conferma della prenotazione online, la società Weekendesk riceverà il prezzo del Prodotto in nome e per conto del collaboratore o dei collaboratori scelti. Il Collaboratore, come mutuatario dei servizi del soggiorno selezionato, emetterà al cliente la fattura con l'IVA, che successivamente sarà pagata dal Collaboratore all'Agenzia delle Entrate, seguendo le norme specifiche. Il prezzo mostrato nel sito web include i costi di gestione fatturati dalla società Weekendesk in nome e per conto proprio, quando applicabili.

Fatto salvo il caso specifico citato all’articolo 5.1, tali spese di prenotazione non potranno, ad alcun titolo, essere oggetto di rimborso in caso di annullamento della prenotazione.

Potrà essere richiesto un pagamento in loco, direttamente al Partner selezionato, di eventuali spese aggiuntive, riguardanti in particolare la tassa di soggiorno, la presenza di bambini, di animali ecc. Resta inteso che tali spese aggiuntive non possono essere pagate per mezzo di buoni regalo Weekendesk.

Infine, Weekendesk si riserva il diritto di annullare la sua prenotazione in qualsiasi momento, senza spese, entro la data del soggiorno se l’importo da lei versato risulta inesatto (a seguito di disfunzioni telematiche, problemi nella visualizzazione del prezzo ecc.). Inoltre Weekendesk non potrà in alcun caso essere considerata responsabile e procedere a un qualsiasi risarcimento riguardante spese complementari (di trasporto, di noleggio ecc.) conseguenti all’acquisto di un soggiorno il cui importo fosse palesemente irrisorio, dal punto di vista del consumatore medio, rispetto alla prestazione proposta.

Articolo 2.2 : Condizioni del Regolamento

Il pagamento dell’ordine potrà effettuarsi con carta di credito, secondo le seguenti modalità:

  • Con carta di credito (Carte Bleue, Carta Visa, Eurocard/Mastercard, Amex), indicando direttamente nel campo destinato a tale scopo, il numero della carta, la sua data di scadenza nonché il codice di sicurezza riportato sul retro della carta. L’importo totale dell’ordine sarà addebitato sulla carta di credito il giorno dell’ordine. Weekendesk si riserva il diritto di sospendere ogni ulteriore gestione dell’ordine in caso di rifiuto di autorizzazione al pagamento da parte della banca del Cliente. Il Sito le consente di trasmettere le sue coordinate bancarie in maniera riservata e protetta, al momento d’inoltrare l’ordine (registrazione potretta grazie al protocollo crittografico SSL).  

Articolo 3: ASSENZA DEL DIRITTO DI RECESSO

Le norme di legge concernenti la vendita a distanza, previste nel codice del consumo, prevedono che il diritto di recesso non sia applicabile alle prestazioni turistiche (articolo L.121-20-4 del Codice del Consumo).

Non godrà dunque di alcun diritto di recesso in riferimento all’acquisto di un Prodotto sul Sito.

ARTICOLO 4: ATTESTAZIONE DEGLI ORDINI/ARCHIVIAZIONE

Portiamo formalmente a sua conoscenza il fatto che, salvo errori palesi che lei fosse in grado di dimostrare, le coordinate custodite nel database di Weekendesk hanno valore probatorio con riferimento agli ordini trasmessi.

I dati registrati su supporti informatici o elettronici, correttamente conservati, costituiscono mezzi di prova ammissibili e opponibili negli stessi termini e con pari valore probatorio di ogni altro eventuale documento ricevuto e custodito in forma scritta.

ARTICOLO 5: MODIFICA O ANNULLAMENTO DI UNA PRENOTAZIONE

Per modifica si intende necessariamente una variazione di data presso la medesima struttura e con riferimento allo stesso soggiorno. Qualsiasi altra ipotesi verrà considerata come un annullamento.

Articolo 5.1: Indisponibilità, modifica o annullamento della prenotazione da parte di Weekendesk.

Un’attenzione particolare è rivolta all’aggiornamento delle disponibilità gestito direttamente dai Partner. Ciononostante, in caso d’indisponibilità eccezionale di un Prodotto malgrado la conferma della prenotazione fatta da Smarholiday, Weekendesk la informerà nel più breve tempo possibile e lei potrà scegliere alternativamente di:

  • trovare con l’assistenza di Weekendesk un’altra data disponibile presso la medesima località inizialmente prescelta,
  • trovare con l’assistenza di Weekendesk un altro Prodotto di prezzo equivalente, alla stessa data inizialmente prescelta,
  • In mancanza di scelta di una di queste due soluzioni alternative, l’ordine verrà annullato secondo le condizioni definite qui di seguito.

Inoltre, Weekendesk si riserva il diritto di annullare senza spese la sua prenotazione in qualsiasi momento qualora l’importo da lei versato non risulti corretto (disfunzioni telematiche, problemi nella visualizzazione del prezzo ecc.).

Per ogni altro caso di annullamento o modifica dell’ordine da parte di Weekendesk, la invitiamo a consultare la serie di articoli dal numero R211-11 al R211-13 del codice del turismo, riportati più avanti.

Articolo 5.2 : Modifica o annullamento della prenotazione da parte del Cliente.

Qualsiasi soggiorno o pacchetto turistico interrotto, concluso anticipatamente o qualsiasi prestazione non goduta da parte sua, quale che ne sia la causa, in particolare nei casi di mancata presentazione o di arrivo fuori termine presso il Partner o presso qualsiasi altro punto di ritrovo convenuto ordinando il Prodotto, non determinerà alcun rimborso.

Se desidera annullare o modificare il suo soggiorno o il suo pacchetto turistico, deve obbligatoriamente far pervenire la sua domanda di annullamento o di modifica per lettera raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo; 
Weekendesk - 19-21, avenue Dubonnet - 92400 Courbevoie oppure per posta elettronica attraverso la rubrica “Per Contattarci” del Sito.

Qualsiasi domanda di modifica della data o di annullamento, inviata per posta elettronica al servizio clienti dalla pagina “Per Contattarci”, sarà da intendersi convalidata una volta che avrà ricevuto da parte nostra una e-mail di conferma della modifica o dell’annullamento.  

    Se si annulla la prenotazione prima dei 2 giorni previsti rispetto all'inizio del soggiorno, si rimborserà il 100% dell'importo pagato per lo stesso (eccetto che per il costo di assicurazione di cancellazione e spese di gestione).

    Se si annulla la prenotazione durante i 2 giorni antecedenti alla data di arrivo non sarà possibile effettuare alcun rimborso.

    Se desideri modificare le date del tuo weekend, è possibile farlo senza alcun costo a condizione che la prenotazione non sia stata precedentemente modificata.

    Tuttavia, se il prezzo al momento della modifica è superiore a quella¡o pagato al momento della prenotazione iniziale, sarà necessario pagarne la differenza, mentre nel caso in cui fosse più basso, ti rimborseremo la differenza.

    Ogni variazione effettuata prima dei due giorni dall’inizio del soggiorno comporterà la cancellazione della prenotazione iniziale (sarà rimborsato il 100% dell'importo pagato per la prenotazione fatta, eccetto per il costo di assicurazione di cancecclazione e spese di gestione) al fine di effettuare una nuova prenotazione, se la disponibilità dell'hotel lo consente.

    Durante i 2 giorni antecedenti l’inizio del seggiorno sarà possibile modificare la prenotazione solo se l'albergo lo permette. Nel caso in cui l’hotel non lo consenta, non sarà possibile effetuare tale modificazione. .

ARTICOLO 6: ASSICURAZIONE

Weekendesk ha contratto con la società Genrali Iard, il cui recapito è 7 Bd Haussmann 75009 Paris, nei termini previsti dalla legge n°92-645 del 13 luglio 1992, un’assicurazione della responsabilità civile terzi e della responsabilità civile professionale (n° 86 505 694) che copre in particolare le obbligazioni pecuniarie nelle quali l’assicurato potrebbe incorrere a seguito di danni alle persone o alle cose nonché di danni morali causati ai Clienti, ai Partner o a terzi in conseguenza  di violazioni, errori di fatto o di diritto, omissioni o negligenze commesse nell’esercizio della propria attività di agente di viaggio.  

ARTICOLO 7: RECLAMI

Fatto salvo il caso di forza maggiore e senza pregiudicare il ricorso ad eventuali azioni giudiziarie, qualsiasi reclamo deve essere presentato entro un termine massimo di 15 giorni a decorrere dal suo rientro, tramite lettera raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo: Weekendesk 19-21, avenue Dubonnet - 92400 Courbevoie, per posta elettronica sul sito Internet weekendesk.it accedendo alla rubrica "Per Contattarci", allegando la corrispondente documentazione oppure contattando il servizio clienti al numero 06 96 700 011[chiamata a tariffa ordinaria] dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 22.00, Sabato e domenica dalle 9.00 alle 19.00

ARTICOLO 8: SERVIZIO CLIENTI

Qualsiasi richiesta di informazioni e di precisazioni riguardanti in particolare l’acquisto, il rimborso, lo scambio, il funzionamento dei Prodotti deve essere indirizzata a Weekendesk per telefono al numero 06 96 700 011[chiamata a tariffa ordinaria] dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 22.00, Sabato e domenica dalle 9.00 alle 19.00, esclusi i giorni festivi, attraverso il nostro Sito Internet weekendesk.it accedendo alla rubrica  "Per Contattarci", oppure per via postale, al seguente indirizzo: Weekendesk 19-21, avenue Dubonnet - 92400 Courbevoie.

ARTICOLO 9: CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA

Il fatto che Weekendesk non intenda avvalersi in una determinata circostanza di un’eventuale clausola delle presenti Condizioni generali di Vendita non può essere interpretato come una rinuncia da parte sua a ricorrere in un momento successivo a questa o a qualsiasi altra clausola di tali condizioni.

Nell’ipotesi in cui una qualsiasi delle presenti disposizioni dovesse essere dichiarata nulla o considerata non scritta, la validità delle altre disposizioni contenute nelle Condizioni generali di Vendita non subirà alcun pregiudizio.

ARTICOLO 10: LEGGE APPLICABILE

Il diritto che regola le presenti Condizioni generali di Vendita e il contratto concluso in riferimento a un ordine di soggiorno o di pacchetto turistico è il diritto francese per tutte le controversie concernenti, in particolare, la loro validità, la loro interpretazione, il loro adempimento o la relativa risoluzione.

ARTICOLO 11: FORO COMPETENTE (RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE)

Qualsiasi controversia riguardante specificamente la validità, l’interpretazione, l’adempimento delle presenti Condizioni generali di Vendita e/o del contratto concluso in riferimento a un ordine di soggiorno o di pacchetto turistico, rientra nella competenza piena ed esclusiva dei tribunali francesi.


 

Conformemente all'articolo R211-14 del codice del turismo, troverà qui di seguito la riproduzione testuale degli articoli da R211-5 a R211-13 del codice del turismo.

Articolo R211-5

Fatte salve le esclusioni previste ai punti a e b del secondo comma dell’articolo L. 211-8, qualsiasi offerta e qualsiasi vendita di prestazioni di viaggio o di soggiorno comporta la consegna dei relativi documenti nel rispetto delle regole definite dalla presente sezione.                                                                                                                          

In caso di vendita di titoli di viaggio aereo o di titoli di viaggio su linee ordinarie non accompagnata da prestazioni connesse a tali servizi di trasporto, il venditore consegna all’acquirente uno o diversi biglietti di trasporto per la totalità del viaggio, emessi dal vettore oppure  emessi sotto la propria responsabilità.

In caso di servizio di trasporto su richiesta, il nome e l’indirizzo del vettore, per conto del quale i biglietti sono emessi, devono essere citati.                                                                          

La fatturazione separata dei diversi elementi di uno stesso pacchetto turistico non esime il venditore dagli obblighi previsti dalle disposizioni regolamentari della presente sezione.

Articolo R211-6
(Decreto nº 2007-669 del 2 maggio 2007 art. 2 I Journal Officiel del 4 maggio 2007)

Precedentemente alla conclusione del contratto e avvalendosi di supporto cartaceo recante la propria denominazione sociale, l’indirizzo e gli estremi della licenza d’esercizio, il venditore deve comunicare  in forma scritta al consumatore le informazioni riguardanti i prezzi, le date e gli altri elementi costitutivi delle prestazioni fornite in occasione del viaggio o del soggiorno, quali :

1º La destinazione, i mezzi, le caratteristiche e le categorie dei servizi di trasporto utilizzati;

2º Le modalità di alloggio, la sua collocazione, il suo livello di confort e le sue principali caratteristiche, la sua regolamentazione e classificazione turistica sulla base delle norme o degli usi della nazione di accoglienza;

3º Le prestazioni di ristorazione previste;

4º La descrizione dell'itinerario nel caso in cui si tratti di un circuito;

5º Le formalità amministrative e sanitarie da adempiere, in particolare nel caso di superamento di frontiere nonché nonché il relativo tempo di espletamento;

6º Le visite, le escursioni e gli altri servizi inclusi nel pacchetto o eventualmente disponibili a fronte del versamento di una quota aggiuntiva;

7º La consistenza  minima o massima del gruppo in grado di consentire la realizzazione del viaggio o del soggiorno come pure la data limite entro la quale il consumatore deve essere avvisato circa l’eventuale annullamento del viaggio o del soggiorno, laddove tale realizzazione presupponga il raggiungimento di una soglia minima di partecipanti;

8º L’importo o la percentuale del prezzo da versare a titolo d’acconto alla conclusione del contratto come pure il calendario di pagamento del saldo;

9º L'indicazione delle modalità di revisione dei prezzi così come previste dal contratto in base al disposto dell'articolo R.211-10;

10º Le condizioni di annullamento di natura contrattuale;  

11º Le condizioni di annullamento previste dagli Articoli R.211-11, R.211-12 e R.211.13 ;

12º Le precisazioni inerenti ai rischi coperti e all'importo delle polizze sottoscritte a titolo di contratto assicurativo per coprire le conseguenze della responsabilità civile professionale degli agenti di viaggio nonché della responsabilità civile delle associazioni e degli organismi senza scopo di lucro e degli enti turistici locali;

13º L’informazione sull’opportunità della sottoscrizione facoltativa di un contratto assicurativo per coprire le conseguenze di alcuni casi di annullamento ovvero di un contratto di assistenza per coprire alcuni rischi particolari come, tra gli altri, le spese di rimpatrio in caso di incidente o di malattia;

14º Qualora il contratto comporti prestazioni di trasporto aereo, le informazioni previste dagli articoli da R. 211-15 a R. 211-18, per ciascuna tratta aerea.

Articolo R211-7

L'informazione preliminare comunicata al consumatore impegna il venditore, eccetto nel caso in cui nella stessa non sia espressamente indicato il diritto per il venditore di modificarne alcuni elementi. Il venditore deve, in tal caso, indicare chiaramente in che misura tale modifica può intervenire e su quali elementi.

In ogni caso, le modifiche apportate all'informazione preliminare devono essere comunicate al consumatore in forma scritta prima della stipulazione del contratto

Articolo R211-8
(Decreto nº 2007-669 del 2 maggio 2007 art. 2 II Journal Officiel del 4 maggio 2007)

Il contratto stipulato tra il venditore e l'acquirente deve essere scritto, redatto in due esemplari, di cui uno consegnato all'acquirente, e firmato da entrambe le parti. Il contratto deve contenere le seguenti clausole:

1° Il nome e l’indirizzo del venditore, del suo garante e del suo assicuratore,  nonché il nome e l’indirizzo dell'organizzatore;

2° La destinazione o le destinazioni del viaggio e, in caso di soggiorno frazionato, i vari periodi e le loro date;

3° I mezzi, le caratteristiche e le categorie dei servizi di trasporto utilizzati, le date, gli orari e i luoghi di partenza e di ritorno;

4° Le modalità dell’alloggio, la sua collocazione, il suo livello di confort e le sue principali caratteristiche, la sua classificazione turistica sulla base delle norme o degli usi della nazione di accoglienza;

5° Il numero di prestazioni di ristorazione previste;

6° L'itinerario nel caso in cui si tratti di un circuito;

7° Le visite, le escursioni e gli altri servizi inclusi nel prezzo totale del viaggio o del soggiorno;

8° Il prezzo totale delle prestazioni fatturate, nonché l'indicazione di ogni eventuale revisione di tale fatturazione, ai sensi delle disposizioni dell'articolo R.211-10;

9° L'indicazione, nel caso in cui siano presenti, delle tasse o diritti inerenti ad alcuni servizi, come le tasse di atterraggio, di sbarco o d'imbarco presso porti e aeroporti, le tasse di soggiorno se non comprese nel prezzo della o delle prestazione(i) erogate;

10° Il calendario e le modalità di pagamento del prezzo; l'ultimo versamento corrisposto dall’acquirente non può essere inferiore al 30% del prezzo del viaggio o del soggiorno e deve essere eseguito al momento della consegna dei documenti necessari per l’effettuazione del viaggio o del soggiorno;

11° Le condizioni particolari richieste dall'acquirente e accettate dal venditore;

12° Le modalità secondo le quali l'acquirente può inoltrare un reclamo nei confronti del venditore per non esecuzione o esecuzione incorretta del contratto, reclamo che deve essere inviato al venditore in tempi brevi, tramite lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, e segnalato, se del caso, in forma scritta all'organizzatore del viaggio e ai fornitori di servizi interessati;

13° La data limite d'informazione dell'acquirente in caso di annullamento del viaggio o del soggiorno da parte del venditore, nel caso in cui la realizzazione del viaggio o del soggiorno sia legata a una soglia minima di partecipanti, come disposto dal comma 7° dell'articolo R.211-6;

14° Le condizioni di annullamento di natura contrattuale;

15° Le condizioni di annullamento previste dagli articoli R.211-11, R.211-12 e R.211.13;

16° Le precisazioni inerenti ai rischi coperti e all'importo delle garanzie previste dal contratto assicurativo sottoscritto per coprire le conseguenze della responsabilità civile professionale del venditore;

17° Le indicazioni inerenti al contratto assicurativo sottoscritto dall'acquirente (numero della polizza e nome dell'assicuratore) per coprire le conseguenze di alcuni casi di annullamento, nonché quelle inerenti al contratto assicurativo sottoscritto per coprire alcuni rischi particolari, come, tra gli altri, le spese di rimpatrio in caso di incidente o malattia; in questo caso, il venditore deve consegnare all'acquirente un documento che precisi il massimale minimo dei rischi coperti nonché i rischi esclusi;

18° La data limite d'informazione del venditore nel caso di cessione del contratto da parte dell'acquirente;

19° L'impegno a fornire per iscritto all'acquirente, almeno due giorni prima della data prevista per la partenza, le seguenti informazioni:

a) il nome, l’indirizzo e il numero di telefono del rappresentante locale del venditore, oppure, in mancanza di questi,  i nomi, gli indirizzi e i numeri di telefono degli enti locali in grado di aiutare il consumatore in caso di difficoltà, oppure, in mancanza di questi, un numero di telefono che permetta di mettersi in contatto con il venditore in caso di urgenza;

b) per i viaggi e soggiorni all'estero dei minorenni, un numero di telefono e un indirizzo che permettano di entrare direttamente in contatto con il minorenne o con il responsabile locale del soggiorno;

20° La clausola di risoluzione contrattuale e di rimborso senza penali degli importi versati dall'acquirente in caso di non rispetto dell'obbligo informativo previsto dal comma 14° dell'articolo R. 211-6;

Articolo R211-9

L'acquirente può cedere il suo contratto a un cessionario che soddisfi le sue stesse condizioni per l'effettuazione del viaggio o del soggiorno, purché il contratto non sia già entrato in vigore.                                                                                                                                     Fatta eccezione di clausole più favorevoli per il cedente, quest'ultimo è tenuto a informare il venditore della sua decisione mediante lettera raccomandata con ricevuta di ritorno al più tardi sette giorni prima dell'inizio del viaggio. Qualora si tratti di una crociera, tale termine è fissato a quindici giorni. La suddetta cessione non è in nessun caso subordinata all'ottenimento di un'autorizzazione preliminare da parte del venditore.

Articolo R211-10

Nel caso in cui il contratto comporti una possibilità espressa di revisione del prezzo, nei limiti previsti dall'articolo L.211-13, lo stesso dovrà citare le modalità esatte di calcolo, sia al rialzo sia al ribasso, delle variazioni di prezzo e, in particolare, l'importo delle relative spese di trasporto e le relative tasse, la o le valuta(e) suscettibile(i) di incidere sul prezzo del viaggio o del soggiorno, la quota di prezzo alla quale si applica la variazione nonché il corso della o delle valuta(e) scelta(e) come punto di riferimento al momento della determinazione del prezzo indicato sul contratto.

Articolo R211-11
(Decreto nº 2007-669 del 2 maggio 2007 art. 2 III Journal Officiel del 4 maggio 2007)

Nel caso in cui, prima della partenza dell'acquirente, il venditore sia costretto a modificare uno degli elementi essenziali del contratto, come, ad esempio, un rialzo rilevante dei prezzi, e non rispetti l'obbligo informativo menzionato dal comma 14° dell'articolo R.211-6, l'acquirente potrà, senza pregiudizio di ogni altra azione per rivalsa di eventuali danni subiti e dopo averne informato il venditore per mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno:

- sia rescindere il proprio contratto e ottenere senza penali il rimborso immediato degli importi versati;

- sia accettare la modifica o il viaggio di sostituzione proposto dal venditore; una clausola addizionale al contratto contenente le modifiche apportate sarà allora firmata dalle parti; ogni diminuzione del prezzo sarà dedotta dagli eventuali importi ancora dovuti dall'acquirente mentre, nel caso in cui il pagamento già effettuato sia superiore al prezzo della prestazione modificata, l'eccedenza riscossa sarà restituita all'acquirente prima della data di partenza

Articolo R211-12

Nel caso previsto dall'articolo L.211-15, qualora, prima della partenza dell'acquirente, il venditore annulli il viaggio o il soggiorno, quest’ultimo dovrà darne informazione all'acquirente mediante raccomandata con ricevuta di ritorno; l'acquirente otterrà in tal caso dal venditore, senza pregiudizio di ogni altra azione per rivalsa di eventuali danni subiti, il rimborso immediato e senza penali degli importi versati; l'acquirente riceverà inoltre un indennizzo almeno uguale alla penale addebitabile a suo carico nel caso in cui l'annullamento in tale data fosse stato a lui imputabile.                                                     Le disposizioni del presente articolo non sono in nessun caso pregiudiziali alla conclusione di un accordo consensuale avente ad oggetto l'accettazione, da parte dell'acquirente, di un viaggio o di un soggiorno sostitutivi proposti dal venditore.

Articolo R211-13 (Decreto nº 2007-669 del 2 maggio 2007 art. 2 IV Journal Officiel del 4 maggio 2007)

Nel caso in cui, dopo la partenza dell'acquirente, il venditore si trovasse nell'impossibilità di fornire una parte preponderante dei servizi previsti dal contratto, rappresentanti una quota non trascurabile del prezzo pagato dall'acquirente, il venditore dovrà adottare immediatamente i seguenti provvedimenti, senza pregiudizio di ogni altra azione da parte dell’acquirente per rivalsa di eventuali danni subiti:
- sia proporre prestazioni sostitutive di quelle inizialmente previste, facendosi carico di ogni eventuale supplemento di prezzo e, laddove le prestazioni accettate dall'acquirente fossero di qualità inferiore, rimborsare all'acquirente la differenza di prezzo al suo ritorno;
- sia, nel caso in cui non possa proporre nessuna prestazione sostitutiva o nel caso in cui quest'ultima sia rifiutata dall'acquirente per validi motivi, fornire all'acquirente, senza supplemento di prezzo, dei titoli di trasporto in grado di garantire il suo ritorno, secondo condizioni che possano essere giudicate equivalenti, verso il luogo di partenza o verso un altro luogo convenuto dalle parti.
Le disposizioni del presente articolo sono applicabili in caso di mancato rispetto dell'obbligo previsto al comma 14° dell'articolo R.211-6.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Weekendesk ha negoziato espressamente per te quest''offerta! Percentuale di sconto*** calcolata sulla base della tariffa pubblica di riferimento di ***
Chiudere
La nostra web utilizza cookies per migliorare la navigazione. Continua con la navigazione accettando il suo utilizzo.  Per ulteriori informazioni